AttualitàPoliticaPRIMO PIANO

Alta Velocità, Castiello: “Puntare su obiettivi strategici per tutto il territorio”

Alta Velocità, Castiello: “Puntare su obiettivi strategici per tutto il territorio”. Sono tre i punti cardine del progetto del Senatore Francesco Castiello.


Il Senatore Francesco Castiello, tornato finalmente a pieno regime lavorativo dopo la lotta al covid che l’ha tenuto per lungo tempo lontano dalla scena politica, è tornato a parlare di Alta Velocità seguendo due punti fondamentali venuti fuori negli ultimi giorni. Il primo riguarda la scelta di Italo di puntare sul Cilento come percorso turistico:

Le parole su Italo

“Italo ha confermato per l’estate 2021 i collegamenti per le mete turistiche del Cilento – ha scritto il Senatore – che vanno ad integrare quelle dei Freccia di Trenitalia. I treni AV di Italo fermeranno ad Agropoli, Vallo della Lucania e Sapri, collegando le località del Cilento con le più popolose città d’Italia”.

“I collegamenti alta velocità diretti tra Nord e Sud del Paese era uno dei punti de “Il Manifesto del Mezzogiorno”, consegnato all’ex premier Giuseppe Conte il 29 novembre 2019, nella manifestazione tenutasi a Vallo della Lucania presso il teatro De Berardinis alla presenza di cento sindaci del Parco. Con questa iniziativa è stato possibile istituire collegamenti AV senza oneri per le casse delle regioni del Sud, a differenza di come avveniva in passato”.

Alta Velocità, tre obiettivi per il nuovo progetto

Menzione chiaramente particolare per la questione alta velocità. Per il Senatore, in questo caso, invece, sono tre gli obiettivi comuni sui quali puntare:

“Restano d’attualità le scelte sulla realizzazione dell’infrastruttura AV, che impone decisioni atte a favorire la crescita del nostro territorio e scongiurare l’isolamento dalla rete ferroviaria di tante nostre comunità, per tali ragioni dopo aver superato l’ipotesi della variante Ogliastro-Sapri occorre puntare su obiettivi strategici per tutto il territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni:

  • Velocizzazione a 200km/h della linea tirrenica storica Battipaglia-Sapri;
  • Realizzazione variante Battipaglia-Atena Sala -Sapri anziché Battipaglia-Atena Lucana Sala Consilina-Praja;
  • Stazione AV di Atena Lucana/Sala Consilina interconnessa con la linea Sicignano-Lagonegro, da riaprire al traffico commerciale.

Con queste soluzioni i treni AV circoleranno indistintamente per il Vallo di Diano e il Cilento, in quanto la differenza di percorrenza sarà di soli 10 minuti, nel contempo tale soluzione infrastrutturale aprirà le porte ai collegamenti ferroviari tra le due aree del Parco”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina