Cronaca

VALLO DELLA LUCANIA – Bando del Comune per opera d’arte in piazza

Nonostante le continue lamentele dei cittadini, soprattutto dei commercianti del centro cittadino, dovute ai lavori in piazza, il comune di Vallo della Lucania, retto dal sindaco Toni Aloia, guarda già al futuro, al modo per rendere il centro vallese un luogo d’attrazione e d’interesse.

A tal proposito, infatti, ha pubblicato un bando di Concorso per la realizzazione di un’opera d’arte da allocare nell’invaso di P.zza Vittorio Emanuele.

“Funzione primaria dell’opera – si legge nel bando – è quella di caratterizzare il luogo dove sarà allocata in modo tale che esso possa essere identificato inequivocabilmente. L’opera d’arte dovrà essere prevalentemente sviluppata in altezza, così da essere ben visibile da qualsiasi punto dell’invaso e anche dalla vicina via Rinaldi”.

Oggetto dell’opera dovrà essere la “fratellanza, il senso di Comunità di un popolo che nasce dall’Incontro di persone che nel rispetto e nell’accettazione delle diversità, agiscono gli uni verso gli altri, gli uni per gli altri. Tale valore universale genera pace, libertà, solidarietà, lavoro comune nella costruzione del Bene Comune”.

Una scelta, questa, non casuale ma dettata dal fatto che la fraternità universale viene ritenuta l’unico elemento capace di reggere le difficoltà della società moderna, caratterizzata dalla “mancanza di comunione tra gli uomini, che diventa incapacità a sapersi relazionare in particolare con chi non condivide il proprio pensiero, che diventa difficoltà di convivenza interpersonale, sociale e politica”.

Al realizzatore dell’opera andranno 125mila euro. Possono partecipare al bando di concorso artisti italiani e stranieri, singolarmente o in gruppo, chiamati a realizzare un bozzetto tridimensionale dell’opera con una relazione illustrativa. Le proposte dovranno essere consegnate entro il 27 febbraio alle ore 12 al Comune (settore Lavori Pubblici).

I lavori realizzati dai vari artisti saranno giudicati da una commissione, composta dal sindaco, da un funzionario della Soprintendenza, da un esperto di storia locale, da un esperto di opere d’arte e dal responsabile del settore lavori pubblici.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina