Attualità

Consac: Gennaro Maione, risponde alle affermazioni del sindaco di Santa Marina

 

S’ impone per dovere istituzionale, per rispetto delle numerose comunità cilentane e per verità di cronaca un chiarimento in merito ai suggestivi provvedimenti adottati dal Sindaco di Santa Marina ed ai numerosi proclami dallo stesso diffusi da una televisione di cui direttore responsabile è la moglie e dove appare con frequenza intervistato da una giornalista sicuramente indipendente: la moglie.

Il Comune di Santa Marina, come tanti altri comuni purtroppo, ha subito le conseguenze di una delle crisi idriche tra le più devastanti dell’ultimo ventennio.

Come tutti gli altri Comuni che versano nella stessa situazione è stato oggetto di attenzioni continue da Consac, ricevendo, a richiesta, la fornitura di acqua attraverso le autobotti messe a disposizione di Consac.

A differenza, però, dei Sindaci degli altri Comuni, che nel pieno rispetto del ruolo ricoperto, dell’istituzione che rappresentanoe delle norme di legge e di diritto hanno collaborato con la Consac per alleviare e limitare gli inevitabili disagi provocati da una riduzione dell’acqua alla fonte di quasi il 60%, il Sindaco di Santa Marina ha preferito, nel più evidente spregio delle regole, dare spettacolo.

Il personaggio ha suscitato curiosità perché i necessari adempimentidi legge, a cui tutti si assoggettano, sono stati ignorati.

Ha assuntosu disè, con estrema naturalezza, poteri straordinariadducendo scarne e lacunose motivazioni in funzione di un superiore interesse pubblicoposto a paravento.

L’uso del potere è un esercizio rischioso che richiede saggezza, avvedutezza, buon senso.

Certo per chi è assetato di notizie non c’è di meglio, ma v’è il rischio di far passare il sindaco trivellatore come un eroe. E questa sarebbe una grande bufala.

Sembra che il trivellatore abbia scoperto l’acqua, ma si tratta di un semplice pozzodi cui il nostro territorio è pieno.

Ma non basta. La prepotenza arriva al punto di impossessarsi con violenza di un serbatoio idrico, forzandone l’accesso e senza alcun preavviso,e di immettervi, attraverso un foro praticato nella parete, l’acqua proveniente dal pozzo realizzando in tal modo un’alterazione della risorsa idropotabile già presente. Tutto ciò sulla base di un’ordinanza che nessuno conosce, datata 11 agosto 2018, e che in barba alle inserite raccomandazioni di massima diffusione, è pubblicata all’albo pretorio, a cose fatte, solo il 28.8.2017 (dopo che, guarda caso,Consac ne ha chiesto copia).

Conseguenza di questa messa in scena è esclusivamente la non potabilità dell’acqua che i numerosi cittadini di Santa Marina utilizzano.

Ed invero, pur dopo la miracolosa scoperta dell’acqua, Santa Marina continua ad avere le stesse riduzioni e chiusure notturne dei giorni precedenti.

Ovviamente la  Società ha denunciato, sia in sede penale che amministrativa, l’incauta ed illegittima attività posta in essere dal Comune di Santa Marina.

Diversamente, nella scia del rispetto istituzionale e delle regole, hanno operato gli altri Sindaci ed amministratori, raggiungendo risultati utili per le proprie comunità.

Le somme stanziate dalla Regione Campania, in parte già impegnate in lavori in fase di ultimazione, allevieranno in modo notevole il disagio causato da eventi del tutto eccezionali.

C’è chi lavora e produce risultati e chi fa spettacolo e non aiuta le comunità che rappresenta, anche quando avrebbe potuto farlo, nella diversa veste di consigliere regionale, facendo finanziarie i numerosi interventi progettati da Consac e depositati in Regione.

 

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina