Cronaca

Cannalonga – Fiera della Frecagnola, aspettando l’inverno.

“Fiera de la Frecagnola…..aspettando l’inverno” un’immersione nelle tradizioni popolari del Cilento, al via dal prossimo 8 novembre e spalmato su due settimane si concluderà domenica 23 novembre con il Gran Gourmet “Bollito di capra” insieme allo chef stellato Raffaele Vitale e al giornalista enogastronomico Luciano Pignataro. Forte del successo delle due tappe di Salento, con la Festa della Castagna, e di San Mauro La Bruca con “Terre del Mediterraneo”, la terza tappa di “Agorà Contemporanea: Festival delle Identità Culturali” verte infatti sull’enogastronomia con il focus su un piatto tipico del Cilento collinare: il bollito di capra. Attorno a questo piatto, nato da una delle ultime fiere dell’antico calendario dei mercanti, è nato un rito quasi palingenetico, un evento della tradizione che combina le produzioni tipiche con la musica popolare dedicata alla pastorizia. Il termine “frecagnola” deriva proprio da “frecagnolum”, il fondo delle dispense, a testimoniare l’ultima fiera del Cilento nel basso Madioevo: il bollito di capra era il piatto che veniva consumato dai mercanti e dagli avventori. Su questo piatto viene costruita una tradizione unica del Cilento.
In programma 5 giornate di incontri e spettacoli in cui il filo conduttore sarà la gastronomia per far confluire in maniera integrata gli obiettivi di recupero e valorizzazione delle risorse enogastronomiche e musicali della tradizione attraverso l’evento ultracentenario della Fiera de la Frecagnola in versione autunnale. L’obiettivo è quello di migliorare il rapporto con il cibo della tradizione, sottolineare il valore nutrizionale e culturale dell’allevamento della capra, e stimolare una sempre più qualificata offerta eno-gastronomica in conformità ai principi della dieta mediterranea.

 

La Fiera della Frecagnola, è un evento e una tradizione che si rinnova ogni anno, nei giorni che precedono la seconda domenica di settembre, un appuntamento che si ripete al XV° secolo – secondo quanto riportato dallo storico Pietro Ebner nel suo Storia di un Feudo del mezzogiorno – è molto di più di una comune manifestazione fieristica: rappresenta infatti la riscoperta e la valorizzazione di risorse culturali e storiche oltre che un’occasione di sviluppo economico sostenibile per artigiani, allevatori e produttori. Durante il suo svolgimento si alternano nel borgo antico gruppi di folklore cilentano itineranti, spettacoli di musica etnica e popolare, mostre pittoriche e fotografiche oltre a momenti di riflessione culturale sulla storia, gli usi, le tradizioni ed i costumi locali.

 

“Fiera de la Frecagnola…aspettando insieme l’inverno” è promossa ed organizzata dal Comune di Cannalonga in partenariato con la Soprintendenza Bap di Salerno e Avellino, l’Associazione Achille e La Tartaruga e l’Associazione Identità Mediterranee Agorà Contemporanea, Festival delle identità culturali è un contenitore di eventi che coinvolge anche i Comuni di Novi Velia, Salento e San Mauro La Bruca.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina