Cronaca

AGROPOLI – Parte domani il percorso formativo “La progettazione partecipata come moltiplicatore di sostenibilità”

 

Avrà inizio domani, giovedì 18 dicembre, il percorso formativo “La progettazione partecipata come moltiplicatore di sostenibilità”, che si terrà presso la Sala Polifunzionale dell’Oratorio Giovanni Paolo II ad Agropoli e che si concluderà nel mese di maggio 2015.

L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Opera Geriatrica Matteo e Claudina De Stefano, dall’Istituto Giuseppe Toniolo e dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, con il patrocinio del Comune di Agropoli e da Studio Erresse.

Il percorso si configura come un’occasione di ricerca e di sperimentazione sul tema della progettazione partecipata, considerata come una possibilità di promuovere interventi complessi, più coerenti con la realtà sociale e più capace di intercettare le risorse disponibili nel settore delle politiche socio assistenziali e sociosanitarie. L’obiettivo è aprire uno spazio laboratoriale all’interno del quale si faciliterà la costruzione di esperienze di progettazione partecipata che concretamente saranno promosse e, allo stesso tempo, si favorirà lo sviluppo di riflessioni e apprendimenti per i partecipanti al laboratorio a partire dall’analisi dei modelli culturali, professionali e personali messi in gioco.

I lavori saranno svolti con modalità interattive e prevedono l’alternarsi di lavori in piccoli gruppi, lezioni, esercitazioni e discussioni in plenaria.

I destinatari sono professionisti (con esperienze di progettazione) impegnati in organizzazioni interessate a realizzare iniziative di progettazione partecipata inter – organizzativa.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina