Attualità

Vallo della Lucania – Strade chiuse e traffico il tilt: continuano i lavori per la rotonda al bivio di Angellara

Continuano e procedono in maniera regolare i lavori per la realizzazione di una nuova rotonda al bivio di Angellara, iniziati da circa due settimane.

Non poche le polemiche di cittadini e automobilisti in transito, in difficoltà per l’interruzione del transito tra via Giovanni Maiese e via Angelo Rubino.

Gli utenti, infatti, sono costretti ad utilizzare l’itinerario alternativo di via Iannotti, in entrata, e di via Ottavio Valiante e Via Garibaldi, in uscita, andando spesso incontro a lunghe code e problemi di circolazione, in un periodo poi, quale quello estivo, in cui il traffico veicolare è triplicato e il rischio caos sempre più alto. In base a quanto comunicato dal Comando di Polizia Municipale di Vallo della Lucania, la chiusura del tratto stradale interessato dai lavori sarà limitata soltanto alla prima fase di esecuzione, che dovrebbe concludersi a breve.

Il progetto della rotonda coinvolge vari enti. Il tratto di strada, infatti, è gestito dall’Anas, ma è la Provincia a realizzare l’intervento, che ha trovato anche l’interesse del comune vallese e dell’attuale amministrazione. Nel progetto, peraltro, sono coinvolte anche numerose aziende di sottoservizi, fra cui il Consac, la Telecom. I lavori rientrano in un progetto di qualche anno fa che, a causa dei ritardi burocratici, alla lentezza nell’ottenimento dei pareri da parte di tutti e ai problemi con le imprese, sono rimasti in sospeso per troppo tempo. «Si tratta di un progetto vecchio, ma che non ha perso la sua fattibilità e utilità» sostiene Domenico Ranesi, responsabile del settore viabilità e infrastrutture presso la Provincia di Salerno.

I lavori dovrebbero concludersi entro la fine del mese di settembre e la forma della rotatoria non sarà quella tradizionale: la rotonda sarà ovale e questo perché la conformazione dell’incrocio non consente una rotatoria classica, in quanto le strade che si incrociano non sono perfettamente perpendicolari. E c’è già chi l’ha battezzata il “pavesino” o il “fagiolo”. «La rotatoria avrà risvolti positivi per la viabilità: ridurrà l’incidentalità, rallenterà la velocità soprattutto per i veicoli che provengono da Massa e servirà a regolamentare il traffico, sempre più provato dai numerosi incidenti fra veicoli che svoltavano in direzione Angellara» afferma Antonio Musto, comandante della Polizia Municipale di Vallo. «La rotatoria favorirà anche gli attraversamenti e i percorsi pedonali» continua Musto. E sulle polemiche relative ai problemi che i mezzi pesanti come tir e pullman potrebbero incontrare con la nuova rotatoria, Musto tuona: «Escludo la possibilità anche remote che i mezzi pesanti non possano passare. Non si può realizzare una struttura di così grossa importanza e non consentire ai mezzi pesanti il passaggio».

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina