Cronaca

SCAFATI – Finanza sequestra 50mln di euro falsi pronti alla stampa finale

Cinquanta milioni di euro falsi pronti per essere stampati e immessi nel mercato. E’ la clamorosa scoperta che la Guardia di Finanza ha fatto a Castellammare, in via Ripuaria al confine con Torre Annunziata e Pompei, dove è stata trovata una stamperia clandestina. Cinque persone sono finite in manette con l’accusa di concorso in tentata falsificazione di banconote: due fratelli di Torre Annunziata, uno dei quali già coinvolto l’anno scorso in un’inchiesta per lo stesso reato, e tre persone di Marano e Casoria. Una ditta di espurgo, di proprietà dei fratelli torresi, era stata in parte trasformata in “zecca” clandestina. Dietro una parete di cartongesso sono state trovate le macchine in lavorazione che stavano per “sfornare” oltre un milione di banconote da 50 euro.

In mattinata  conferenza stampa presso il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Salerno per illustrare il blitz delle fiamme gialle di Scafati che ha sequestrato i soldi falsi  insieme a numeroso materiale che serviva a produrre gli euro falsi, tra cui il clichet nascosto in un cassetto che si apriva solo grazie a un telecomando. Indagine condotta dalla Guardia di Finanza di Scafati e coordinata dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. Le Fiamme Gialle, infatti, hanno rintracciato nell’agro nocerino sarnese alcune banconote sospette e attraverso meticolose indagini sono risalite alla gang di falsari che aveva impiantato la sua stamperia alla periferia di Castellammare.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina