CronacaPRIMO PIANO

Morte Maradona, polemiche per gli assembramenti a Napoli

Morte Maradona, polemiche per gli assembramenti a Napoli. Capannelli i varie zone della città. Dallo stadio San Paolo fino ai quartieri spagnoli.


Napoli è in lutto, come giusto che sia, per la morte del più grande calciatore di tutti i tempi. Diego Armando Maradona non è stato solo il numero 10 più forte di tutti i tempi. Per la città partenopea è stato “isso”, colui capace di far emergere sempre più l’orgoglio di essere napoletani nel mondo e in Italia.

Il sindaco De Magistris dopo la morte ha immediatamente proclamato il lutto nazionale mentre De Laurentis è pronto ad intitolare il San Paolo all’argentino.

Napoli, dal canto suo, invece, è scesa in piazza per onorare la sua storia. La città si è trasformata in una grande camera ardente con varie postazioni. Si è partiti dal San Paolo, sotto la Curva B, dove centinaia di persone hanno ricordato Maradona deponendo una sciarpa, un fiore o un ricordo del campione azzurro.

Anche nei Quartieri Spagnoli, dove capeggia lo storico murales del “Pibe” è stata una notte di lacrime. Anche lì però centinai, se non migliaia, le persone che sono andate e venute sempre con il rischio di assembramenti.

Morte Maradona, polemiche per gli assembramenti a Napoli

Ovviamente non sono mancate le polemiche ricordando che la Campania è in un regime di zona rossa che vieterebbe anche gli spostamenti non necessari al di fuori della propria abitazione. Sui social in tanti hanno espresso preoccupazione e solidarietà verso chi, in questi mesi, non ha potuto dare una sepoltura degna ai propri cari e adesso deve vedere migliaia di persone in strada paradossalmente senza motivo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina