Cronaca

Arrestati 5 degli 8 malviventi che hanno rubato l’oro di San Pantaleone

Sulla base delle informazioni raccolte dagli investigatori, la banda che avrebbe commesso il furto presso la cattedrale di San Pantaleone a Vallo della Lucania lo scorso 1 febbraio avrebbe subito raggiunto la Romania dopo il colpo pianificato e organizzato da soggetti esperti del crimine. Un piano organizzato nei minimi dettagli ideato per impedire alle forze dell’ordine di essere inseguiti.

Le modalità con cui hanno disattivato i sistemi di sicurezza passivi e le modalità con cui hanno impedito alle forze dell’ordine di interrompere il loro lavoro dimostra che la banda di malviventi non è prima nel realizzare colpi di questo genere. Come è emerso dalle indagini infatti sulla banda ricadono sospetti per altri furti realizzati con le medesime modalità in altre in altre parrocchie sparse per il paese.

Degli 8 malviventi però solo 5 sono stati arrestati tra questi:

Calin Angel 32 anni;

Silaghi Florian 21 anni

Cutitar Marius 33 anni (foto profilo FB);

Schermata 2017-02-23 alle 13.41.56.png

Lacatus Andrei Ciprian 20 anni;

Ciurar Calin 30 anni,

e sappiamo che due di questi avevano base a Cosenza ma tutti erano soliti muoversi rapidamente sul tutto il territorio italiano percorrendo centinaia di chiliomenti al giorno con qualsiasi mezzo.

I malviventi nei giorni precedenti al furto erano stati presenti sul territorio di Vallo per eseguire dei sopralluoghi, con l’evidente intento di programmare il piano del furto e la fuga. Gli otto congiuntamente sono stati individuati anche grazie all’ausilio delle celle telefoniche dei cellulari che hanno agganciato le schede sim dei malviventi negli orari in cui è avvenuto il furto.

Continua su La TV di Gwendalina…. canale 668

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina