Cronaca

VALLO DELLA LUCANIA – Aloia rivendica la paternità della rete fognaria.

Si dice Sorpreso il sindaco di Vallo della Lucania dopo aver appreso da un comunicato stampa di CONSAC gestione idriche, con il quale l’attuale Presidente Maione, ha comunicato l’avvenuta pubblicazione del decreto dirigenziale di finanziamento  del progetto del COMUNE DI VALLO DELLA LUCANIA, il quale prevede l’ampliamento della rete fognaria e l’immissione dei reflui dei Comuni di Novi Velia e Cannalonga nelle condotte del nostro comune.

Il sindaco tiene a precisare, che su tale progetto e sul suo successivo finanziamento il CONSAC non ha nessun merito; e che infatti la normativa regionale prevede solo che allo stato CONSAC sia soli l’Ente Attuatore dell’intervento, essendo lo stesso gestore dell’intero sistema idrico-fognario del Comune di Vallo della Lucania.

Le politiche ambientali hanno rappresentato già dalla prima Consiliatura – dice il primo cittadino Aloia – una priorità nella azione amministrativa. Per tale ragione continua, ci siamo posti come primo obiettivo di ridurre in maniera significativa l’inquinamento dei nostri fiumi. Infatti uno dei primi progetti che abbiamo realizzato dice Aloia prevedeva l’ampliamento della rete fognaria e adeguamento del sistema depurativo con l’immissione dei reflui dei comuni di Novi Velia e Cannalonga nel nostro impianto,

L’impianto di depurazione del Comune di Vallo della Lucania è stato di recente sottoposto ad un significativo intervento innovativo di ristrutturazione che lo ha messo in condizione di soddisfare una popolazione di 16.000 abitanti equivalenti, con un livello di depurazione che rispetta correttamente i limiti normativi.

Gli impianti di Novi Velia e Cannalonga, invece, necessitano di urgenti interventi di adeguamento, per migliorarne le prestazioni depurative e funzionali che da anni specie nel periodo estivo entrano in crisi operativa sfociando reflui direttamente nel torrente Badolato, come è successo l’estate scorsa quando agli inizi di Agosto il torrente ha trascinato a valle un odore maleodorante protrattosi per diversi giorni.

Al fine di utilizzare meglio le risorse esistenti e ridurre l’inquinamento dei nostri corsi d’acqua – dice Aloia – è stato sottoscritto un apposito accordo di programma con i colleghi Sindaci coinvolti, con il quale è stata approvata l’unificazione delle reti fognarie dei comuni di Vallo della Lucania, Novi Velia e Cannalonga e di convogliare le stesse in un unico impianto di depurazione.

L’idea è quella di promuovere un maggior controllo ambientale degli scarichi fognari di un ampio territorio, un risparmio di risorse economiche – soprattutto in termini di energia elettrica – per il funzionamento di un solo impianto di depurazione e non di tre impianti, ed in ultimo la possibilità di avere un unico soggetto per la gestione sia delle reti che del sistema depurativo, con garanzia di maggiore efficienza.
Il CONSAC gestione idriche, – afferma Aloia – men che meno l’attuale Presidente, non c’entra nulla con l’idea progettuale, non c’entra nulla con l’elaborazione del progetto in questione, non c’entra nulla con l’acquisizione del finanziamento. Purtroppo la normativa regionale affida all’Ente gestore del sistema idrico-fognario il compito di essere l’Ente attuatore dell’opera.
Aloia chiede un maggiore rispetto delle Istituzioni; e un maggiore rispetto del lavoro dell’amministrare.

L’occasione mi è propizia Conclude Aloia per ribadire la grande valenza ambientale del progetto messo in campo che ha, tra le altre cose, l’ambizioso obiettivo di risanare, per il tratto di competenza, i nostri fiumi, in particolare i torrenti Masalpino, Fabbrica, vallone Carmine e Mennonia, che sono tutti affluenti del Badolato. Tra l’altro con tale progetto di risanamento ambientale si cercherà di risolvere alcuni problemi atavici della nostra Città; penso in particolare ai problemi di salubrità della località San Nicola in via Longobardi e alle abitazioni ubicate lungo la strada provinciale che collega Vallo della Lucania a Cannalonga, che finalmente saranno dotate di una rete fognaria a cui allacciarsi.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina