Cronaca

PONTECAGNANO – Aumenti sui ticket del bus: la protesta dei pendolari

Monta la protesta degli studenti e dei pendolari di Pontecagnano Faiano: dopo i proclami dell’amministrazione comunale e la polemica col Pd, sono gli studenti che esprimono il loro disagio per un notevole aumento delle tariffe dei titoli di viaggio per treni e autobus dopo l’inserimento, dal 1 gennaio 2015, ad opera dell’Acam, di Pontecagnano Faiano nella tratta extraurbana di Salerno.

Il biglietto singola corsa passa da 1,30 euro a 2,20 euro, mentre un abbonamento mensile passa da 30,90 euro a 50,60 euro: una vera e propria batosta per giovani e lavoratori pendolari.

«Io proporrei agevolazioni per gli studenti e i lavoratori – ha aggiunto Giovanni Morra,  segretario dell’associazione culturale Ombra – che non hanno alternative al mezzo di trasporto pubblico e che vanno a scuola, all’università o al lavoro obbligatoriamente con i mezzi pubblici».

Pontecagnano Faiano, nonostante confini con Salerno, è stata inserita nella fascia extraurbana con un considerevole aumento delle tariffe dei titoli di viaggio: e c’è chi, per ovviare al problema, da giorni prende l’autobus subito dopo il confine tra i due comuni, con una differenza di pochi metri, per pagare secondo la tariffa urbana.

La vicenda sul rincaro dei biglietti era stata al centro, nei giorni scorsi, di un’aspra polemica tra l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ernesto Sica e i consiglieri comunali di opposizione del Pd, che ieri mattina hanno affisso per le strade della città un manifesto, nel quale si torna ad accusare Sica per i rincari.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina