Zuchtriegel nuovo direttore del Sito di Elea-Velia: arriva l’autonomia gestionale

Zuchtriegel nuovo direttore del Sito di Elea-Velia: arriva l’autonomia gestionale

11 Gennaio 2020 0 Di Redazione

Buone notizie per il Parco Archeologico di Elea- Velia. Entrerà nella gestione autonoma del sito di Paestum, attualmente sotto l’amministrazione del super direttore Gabriel Zuchtriegel. Secondo le disposizioni del Ministro Dario Franceschini, che attualmente sta riorganizzando gli ambiti del Mibact, il sito archeologico di Velia verrà accorpato all’autonomia amministrativa e gestionale del Parco Archeologico di Paestum.

Sembra che ancora una volta sia stato l’ex presidente della provincia Alfonso Andria a caldeggiare la sottrazione del Sito Unesco di Elea Velia alla sopraintendenza di Napoli, per accompagnarla in una gestione più diretta ed efficiente come quella che da anni amministra il Parco archeologico di Paestum, nel cui Cda siede come consigliere. L’affidamento del Parco Archeologico di Elea Velia alla gestione di Gabriel Zuchtriegel, potrebbe finalmente conferire ad entrambi i siti la giusta valorizzazione, attraverso un’ opera di recupero, restauro e promozione che da Paestum si estenderebbe parimenti anche a Velia. Proprio in una recente intervista, il direttore Gabriel Zuchtriegel , aveva auspicato pure per il Sito di Elea Velia l’autonomia gestionale, così come Paestum l’aveva ottenuta nel primo incarico di Dario Franceschini a ministro dei Beni Culturali. Zuchtriegel, aveva lasciato intendere che solo una gestione diretta di patrimoni così unici ed inestimabili, poteva garantire non solo la tutela, ma pure la valorizzazione, la promozione, grazie al coinvolgimento dei cittadini, degli imprenditori che potevano contribuire economicamente al finanziamento di progetti ed iniziative. Dello stesso avviso il consigliere Alfonso Andria che da anni spingeva affinché anche il sito di Elea Velia fosse attributo alla gestione del super direttore Zuchtriegel:

“Fermo restando che ciascuno dei siti merita una strategia di comunicazione adatta alle rispettive peculiarità, Paestum-Cilento Elea/Velia – ha affermato Alfonso Andria – potrà diventare un ‘marchio’ comune per affermare l’idea di un viaggio ”

(1765)