PoliticaPRIMO PIANO

Vallo della Lucania, si infiamma la campagna elettorale

Vallo della Lucania, si infiamma la campagna elettorale. Botta e risposta a distanza tra Sansone e Ametrano.


A poco più di dieci giorni dalle elezioni comunali di Vallo della Lucania, che chiameranno i cittadini a scegliere il successore di Antonio Aloia, si infiamma la campagna elettorale con il gruppo di Antonio Sansone che denuncia comportamenti scorretti da parte del gruppo antagonista.

“Abbiamo presentato i 12 candidati della nostra lista ed il nostro candidato Sindaco a Vallo e nelle tre frazioni – si legge in una nota del gruppo Ripartiamo Insieme – Ma sembra che in questa competizione elettorale ci sia una sola lista in campo”.

“Di fatto – si continua a leggere – siamo candidati contro un dirigente comunale che, in spregio di tutti gli obblighi normativi, fa campagna elettorale. Volevamo confrontarci su politica e programmi ed invece affrontiamo i sommergibili, che vogliono una Vallo della Lucania a loro immagine e somiglianza”.

Inoltre, arriva anche l’affondo e soprattutto l’intenzione di non lasciare andare tutto con questa nota

“Verificheremo (e segnaleremo a chi di competenza) – si legge infatti al termine della nota – le improvvise eventuali elargizioni dell’ultimo periodo, i buoni spesa, i pacchi alimentari e la convocazione di cittadini (italiani e stranieri) negli uffici comunali”.

Sotto accusa dunque una parte degli uffici comunali che avrebbero, da quanto si intuisce, favorito la campagna elettorale di Marcello Ametrano. Accuse, ad ogni modo, al momento formalizzate solo ed esclusivamente dai competitor politici.

Il gruppo Ametrano non ha ritenuto rispondere alle accuse. il candidato a sindaco si è limitato a proseguire la propria campagna elettorale con gli incontri pubblici in tabella preferendo, per il momento, non alimentare nuove polemiche sull’argomento.

Nella presentazione avvenuta ieri sera però Ametrano ha rimarcato come la campagna elettorale di Sansone sia nata sotto il segno degli effetti speciali e non della sostanza. “Maria Rosaria Nese, inoltre, – ha aggiunto Ametrano – ha definito il candidato a sindaco Sansone come il salvatore dopo un periodo di male e di immobilismo. E’ una cosa inenarrabile per un candidato che manca dalla scena politica da quindici anni. Noi veniamo da fatti reali come questa piazza rivalorizzata dalla passata amministrazione comunale”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina