Unione Comuni Alto Cilento, Franco Alfieri nuovo presidente

Unione Comuni Alto Cilento, Franco Alfieri nuovo presidente

6 Febbraio 2021 0 Di Redazione

Unione Comuni Alto Cilento, Franco Alfieri nuovo presidente. Nella serata di ieri la nomina.


Franco Alfieri eletto presidente dell’Unione dei Comuni Paestum – Alto Cilento. Si è concluso nella serata di ieri il consiglio generale dell’Unione dei Comuni Paestum–Alto Cilento nel corso del quale è stato eletto presidente dell’Unione il primo cittadino di Capaccio Paestum.

“Ringrazio il mio predecessore, Massimo Farro, per il lavoro svolto. – scrive Alfieri – Ringrazio i miei colleghi sindaci, componenti del consiglio, che mi hanno voluto accordare la loro fiducia.S ono contento e onorato di poter guidare un organismo che, nato nel 2004, mette insieme nove Comuni – Città di Capaccio Paestum, Città di Agropoli, Cicerale, Comune di Laureana Cilento, Comune di Lustra, Amministrazione di Prignano Cilento, Perdifumo, Comune di Rutino, Comune di Torchiara – andando a formare una Comunità di ben 53 mila abitanti. Metterò in questa nuova avventura tutto l’entusiasmo, la passione e la dedizione che da sempre contraddistinguono il mio impegno politico e amministrativo. La parte di territorio che l’Unione dei Comuni rappresenta è una delle più straordinarie del Mezzogiorno, contraddistinta da risorse ed eccellenze che vanno dal Parco Archeologico Paestum al mare blu di Agropoli e del Cilento, passando per gli splendidi paesaggi collinari. Arte, turismo, agricoltura, enogastronomia: questo territorio ha tanto da offrire e sono certo che noi, tutti insieme, faremo un grande lavoro per valorizzarlo al meglio”.

Soddisfazione e un augurio anche da parte del sindaco di Agropoli Adamo Coppola: “In bocca al lupo a Franco Alfieri per la nomina a presidente dell’Unione Comuni Paestum Alto Cilento. Franco saprà certamente cogliere al meglio questa nuova sfida per la crescita e lo sviluppo dei nostri territori. – dice il sindaco di Agropoli – I Comuni solo uniti, lavorando in sinergia tra loro, possono raggiungere risultati importanti, insperati se trattati in maniera individuale. Alla scadenza del triennio di mandato un grazie va nel contempo a Massimo Farro per l’ottimo lavoro svolto e per l’impegno profuso”.