Tribunale di Vallo della Lucania: ancora carenza di organico, giustizia ferma

Tribunale di Vallo della Lucania: ancora carenza di organico, giustizia ferma

22 Maggio 2020 0 Di Redazione

Il Tribunale di Vallo della Lucania continua ad essere sede disagiata per mancanza di organico. L’Ordine degli Avvocati, stamani, ha inviato una missiva al Presidente della Repubblica e al ministro della Giustizia.

Non ci sono magistrati

Mancano i magistrati, in sostanza, al Tribunale di Vallo della Lucania. Qualche mese la notizia poi smentita dell’arrivo di nuovo personale ha portato nuovamente in crisi l’intera struttura giudiziaria.

Quattro erano stati i posti assegnati dopo il concorso per i Magistrati di prendere ruolo in sede disagiata ma tra questi ben due hanno rifiutato l’incarico mentre per i restanti ancora non vi sono notizie di preso possesso.

Stesso discorso anche per il concorso di Presidente di Sezione Civile, anche qui la partecipazione di quattro magistrati ma ancora non vi sono sviluppi sul futuro.

L’ira dell’Ordine degli avvocati

“Non siamo più disposti ad accettare questo modo di fare la giustizia. è intollerabile che logiche di potere debbano recare così tanto danno alla popolazione alla quale da anni viene negata giustizia. Non è accettabile per i cittadini trovarsi dinanzi a tribunali di Serie A e tribunali di Serie B“.

Le richieste

Le richieste, a questo punto ovvie, sono: di assegnare nel più breve tempo possibile tre magistrati, uno per il settore civile, uno per il settore esecuzione e fallimenti e l’altro per il settore lavoro; si chiede inoltre l’immissione dei due magistrati vincenti del concorso per sede disagiata e l’assegnazione della Presidenza di Sezione.

(49)