Precisazioni in merito ai fatti accaduti ad Angellara nella nottata di sabato

Precisazioni in merito ai fatti accaduti ad Angellara nella nottata di sabato

22 Marzo 2020 0 Di Redazione

Durante la notte tra il 21 e il 22 marzo 2020, un’autoambulanza con i lampeggianti accesi, accompagnata dalla Polizia Municipale del comune vallese, si è recata nella frazione di Angellara.

Dall’autoambulanza, parcheggiata nel centro storico della frazione, sono scesi i sanitari vestiti con le tute bianche di protezione anti-contaminazione per effettuare attività verosimilmente legate alle procedure di controllo e contenimento del Covid19 ad un giovane residente nella zona.

È da aggiungere che nello svolgere l’attività sanitaria, il convoglio, formato dalla Polizia Municipale di Vallo e dal personale medico, aveva individuato la residenza del giovane nella casa in cui risiedeva la donna deceduta, la quale si trova sul lato opposto del vicolo: i portoni di accesso alle due abitazioni, quello nel quale abitava l’anziana deceduta è quello nel quale abita il giovane, si trovano uno di fronte all’altro.

Chiedendo venia per l’errore formale, prontamente rettificato, la notizia battuta sul nostro sito aveva l’obiettivo di informare i cittadini della frazione di Angellara e di tutto il comprensorio, preoccupati per l’arrivo di un convoglio sanitario con lampeggiante.

È infine da aggiungere che, sino ad ora, domenica 22 marzo ore 18.50, comprovato dai nostri screenshot delle pagine del sito della Città di Vallo e della pagina Facebook ufficiale “Città di Vallo della Lucania”, non vi è stato alcun aggiornamento sulla vicenda da parte dell’amministrazione comunale che pur minaccia azioni legali (leggi qui) per procurato allarme, dimostrando tra l’altro di non aver compreso la ratio della norma.

ASSENZA DI COMUNICAZIONE ALLA CITTADINANZA DEI DATI SUL CORONAVIRUS

Attendiamo di sapere dal Comune e dal Sindaco i dati ufficiali dei contagiati, il numero dei tamponi effettuati (positivi, negativi e in attesa di risposta) e il numero di persone in quarantena obbligatoria e volontaria ad oggi presenti sul territorio del Comune di Vallo della Lucania.

Attendiamo anche di sapere il perché, differentemente da quanto accade negli altri Comuni del Cilento e del Diano, a Vallo della Lucania si continua a tacere sui dati relativi ai contagiati e ai sospetti contagi di Coronavirus.

Ricordiamo che ad ora 18:50 del 22 marzo 2020 i dati non sono presenti sul sito del Comune di Vallo nè sulla pagina FB “Città di Vallo della Lucania”.

Come già abbiamo avuto modo di rettificare, quanto è accaduto non ha alcuna relazione con il decesso della persona anziana residente nella frazione del comune.

La notizia sulla morte della anziana è stata erroneamente battuta.

(13836)