Piaggine, effettuato il primo screening: 117 tamponi tutti negativi

Piaggine, effettuato il primo screening: 117 tamponi tutti negativi

10 Febbraio 2021 0 Di Maria Emilia Cobucci

Piaggine, effettuato il primo screening: 117 tamponi tutti negativi


Di Maria Emilia Cobucci

Un primo screening di massa è stato effettuato nel corso della giornata di ieri nel Comune di Piaggine. 117 in tutto i tamponi somministrati ai cittadini del piccolo Comune cilentano che hanno dato tutti esito negativo. Un risultato importante per l’intera cittadinanza, in attesa ovviamente della prossima giornata dedicata nuovamente ad uno scrrening generale fissata per giovedì 15 febbraio, allo scopo di individuare eventuali casi asintomatiici presenti tra i residenti del Comune.

Attualmente sono dunque 9 in totale i positivi al coronavirus all’interno del territorio comunale.

Una situzione tale che ha indotto il sindaco Guglielmo vairo a stabilire la suddetta indagine epidiemologica, che in una prima trance ha dato esito positivo, e ad adottare all’interno del territorio da lui amministtato, tramite un ordinanza sindacale, maggiori misure restrittive rispetto a quelle già previste dalla regione campania, per la tutela della pubblica e privata involumità.

Tra quelle disposte dal primo cittadino Vairo vi è la sospensione dei servizi educativi in presenza per tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti all’interno del comune con decorrenza da sabato 06.02.2021e fino a sabato 13.02.2021, salvo ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica, alla quale fa seguito la sospensione delle attività dei servizi di ristorazione. Per quest’ultimi infatti resta consentita la ristorazione con asporto e con consegna a domicilio esclusivamente dalle ore 12,00 e fino alle ore 22,00 ed inoltre è consentita a bar e pasticcerie l’apertura dalle ore 5,00alle ore 18,00e solo per la vendita d’asporto.

Il Sindaco inolte ci ha tenuto a precisare che relativamente ai 9 casi registrati solo in due è stata segnalata la presenza di alcuni lievi sintomi collegati direttamente al covid-19, assenti invece nei restanti 7 casi. Da parte del primo cittadino la raccomandazioe è sempre quella di mantenere comportamenti responsabili, limitare i contatti e usare tutte le precauzioni necessarie per evitare un ulteriore diffusione del virus.