Il Villammare Film Festival non si ferma, confermata l’edizione 2020

Il Villammare Film Festival non si ferma, confermata l’edizione 2020

6 Giugno 2020 0 Di Redazione

La macchina del Villammare Festival Films&Friends anche quest’anno continua il suo cammino. Nonostante l’emergenza dettata dal Coronavirus, la Kermesse cinematografica prosegue nell’organizzazione della diciannovesima edizione in programma dal 22 al 29 agosto, così come stabilito lo scorso anno.

Quasi 400 produzioni iscritte in gara

L’entusiasmo e la voglia di cinema non mancano né fra gli organizzatori e il pubblico, né tra i filmakers. Sono infatti ben 373 i cortometraggi già inviati e iscritti alla gara e ben 33 invece i lungometraggi. Le candidature non hanno smesso di arrivare neppure durante l’emergenza sanitaria, a dimostrazione che l’arte e la creatività non si sono fermate, ma anzi sono uscite ancora più arricchite da questo periodo. I bandi sono aperti fino al 29 giugno, l’ultima data utile per la presentazione dei cortometraggi, l’8 luglio invece quella quello per i lunghi.

Le parole del direttore artistico Alessandro Coccorullo

“Non rinunciamo al sapore autentico​ del cinema – ha dichiarato il direttore artistico del Festival Alessandro Cocorullo – Con tutte le precauzioni possibili, il nostro è e resta un evento all’aperto, dove c’è tutta l’atmosfera del cinema, del guardare una pellicola dal vivo e del sentire gli umori del pubblico sul momento man mano che il film si sviluppa”. L’impianto resterà quello adottato nelle edizioni precedenti: le serate finali in piazza Portosalvo a Villammare, ma anche le altre due location del Festival, in località Le Piane e presso il residence Le Ginestre, saranno parte integrante dell’evento.

“Auspichiamo- ha detto ancora Cocorullo- che agli appuntamenti consolidati sul territorio e già riconosciuti in passato a livello regionale,​ venga data la giusta attenzione, considerando che quest’anno sui contributi che possono arrivare dai Comuni o dalle sponsorizzazioni locali c’è un grosso punto interrogativo, visti i difficili tempi economici e anche le minori entrate per gli stessi Enti locali”.

Complicanze dietro l’angolo

Ma le complicanze non sarebbero solamente di natura economica. Ci sarebbe anche la problematica dettata da una programmazione ballerina delle varie manifestazioni che possono condurre ad accavallamenti dannosi. “Apprendiamo con rammarico – ha proseguito Cocorullo – dello spostamento del Giffoni Film Festival in date concomitanti alla nostra kermesse. Comprendiamo le difficoltà del periodo, ma non vediamo perché si debbano sovrapporre i pochi eventi cinematografici previsti in questo periodo in provincia di Salerno e che hanno deciso, malgrado tutto, di resistere. Il Giffoni Film Festival, che dispone anche di sale ampie attrezzate al chiuso per la visione dei film in sicurezza,​ avrebbe potuto posticipare ulteriormente, magari anche dopo il Festival del Cinema di Venezia, senza per questo perdere nulla in termini di ospiti e di appeal, ma lasciando respirare anche le altre manifestazioni del territorio”.

Il Villammare Festival comunque non intende gettare la spugna ed è pronto a regalare ora più che mai momenti di distensione e di piacere al suo pubblico e di animazione culturale al territorio.

Maria Emilia Cobucci

(101)