Giffoni, 43enne morto a Londra in casa da solo

Giffoni, 43enne morto a Londra in casa da solo

18 Aprile 2020 0 Di Redazione

Vicenda triste e sconvolgente quella di un cittadino di Giffoni, Lucio Truono 43 anni, residente a Londra. L’uomo, positivo al COVID-19 è morto da solo in casa dopo essere stato mandato via dall’ospedale.

Leggi anche: Dalla Gelbison alla quarantena a Londra

La ricostruzione

Truono la settimana scorsa aveva accusato sintomi febbrili forti e si era recato in ospedale per sottoporsi a controlli. Per i sanitari però non è stato ritenuto opportuno il ricovero e quindo l’hanno rispedito al proprio domicilio. Nei giorni successivi però le sue condizioni non sono migliorate fino al decesso avvenuto nella propria abitazione in totale solitudine.

Leggi anche: De Luca pronto a chiudere i confini regionali

La chat con gli amici

A lanciare l’allarme un gruppo di concittadini di Giffoni che con il povero Truono condividevano una chat. Il silenzio ha infatti allarmato gli amici che hanno contattato un’altra ragazza di Giffoni residente a Londra che, con l’aiuto delle forze dell’ordine, ha ritrovato il cadavere di Lucio.

(225)