Festa della Liberazione: il Pd dona alimenti

Festa della Liberazione: il Pd dona alimenti

26 Aprile 2020 0 Di Redazione

In occasione della festa di Liberazione il Partito Democratico di Salerno ha donato dei generi alimentari. Ringraziamento agli imprenditori. Strianese: “stringiamoci intorno alle nostre comunità”

In Italia, il 25 aprile è il giorno in cui si commemora la liberazione dall’occupazione nazi-fascista ad opera delle forze Alleate e del contributo dei partigiani. Così, in questa data simbolica e importante per la storia del nostro Paese, il Segretario del Partito democratico di Salerno Vincenzo Luciano e il deputato Piero de Luca hanno lanciato un’iniziativa: donare dei generi alimentari alle parrocchie locali da ridistribuire alle famiglie meno abbienti. In totale sono stati realizzati circa 300 pacchi alimentari destinati ad altrettante famiglie.

L’iniziativa solidale

Come sottolineano i promotori nel comunicato, si è scelto di donare proprio in quella data perchè “come al termine della II Guerra Mondiale, gli Italiani sono chiamati ad un grande sforzo d’unità e solidarietà nazionale per ripartire dopo la pandemia”. Insomma, queste due parole, “unità” e “solidarietà”, oggi più che mai devono essere all’ordine del giorno, necessarie per poter fronteggiare ( e sconfiggere) l’emergenza pandemica in atto.

Il ringraziamento

Il Partito democratico di Salerno ha espresso il proprio ringraziamento a tutti gli imprenditori che hanno contribuito con prodotti di qualità per permettere questo gesto solidale senza i quali non sarebbe stato possibile. Istituzioni, Regione, Governo e Comune stanno cercando di attivarsi al meglio per venire in contro alle esigenze dei meno abbienti. Il Pd inoltre, fa sapere che seguiranno altre iniziative grazie al coinvolgimento di tutta l’organizzazione e i militanti per rimanere al fianco dei cittadini. Lo spirito con cui ha festeggiato quest’anno la Liberazione è proprio questo: “avanti, insieme“.

Il messaggio di Strianese

Anche il presidente della Provincia, Michele Strianese, ha espresso un proprio messaggio in vista della festa della Liberazione. Alla vigilia, ha infatti dichiarato: “sarà un 25 aprile di liberazione, forse il più grande dal dopoguerra. Partiamo proprio dai nostri comuni, dai nostri territori. Stringiamoci intorno alle nostre comunità locali per ridare forza e fiducia alla nostra gente, da qui poi lavoriamo alla comunità nazionale, per ricostruire la nostra Italia, e quindi concentriamoci sulla comunità internazionale, che ormai è totalmente frammentata. Dobbiamo costruire un mondo diverso in cui fratellanza e solidarietà siano al centro della liberazione delle persone. La Provincia di Salerno si muove in questa direzione”. Quindi anche il presidente ha sottolineato lo spirito di unità e solidarietà, fondamentali per superare questo momento così come lo furono nel lontano 1945.

Pierfrancesco Maresca

(40)