Dilettanti, il nuovo dpcm mette fine alla stagione?

Dilettanti, il nuovo dpcm mette fine alla stagione?

17 Gennaio 2021 0 Di Redazione

Dilettanti, il nuovo dpcm mette fine alla stagione? Stop fino al 5 Marzo.


Il governo ha approvato le misure in vigore dal 16 gennaio fino al 5 marzo. Nella bozza sono confermate le misure vigenti e per fasce differenziate con l’aggiornamento delle soglie dell’indice Rt che sarà pari a 1 per la zona arancione, e a 1.25 per la zona rossa.

Prorogato anche lo stato di emergenza al 30 aprile, ma ci sarà la nuova zona bianca, che dovrebbe comportare un ritorno ad una semi-normalità con la ripresa delle attività sportive e dei campionati giovanili e dilettantistici, anche se al momento nessuna regione avrebbe i requisiti per poterci entrare. 

Con la prosecuzione del blocco per l’attività sportiva di contatto anche in zona gialla si profila quindi un altro mese di stop per tutto il mondo del calcio dilettantistico e giovanile. Uniche eccezioni i campionati di interesse nazionale, ovvero Serie D, Primavera 1, Primavera 2, Primavera 3 e Juniores Nazionali.

A questo punto, lo scenario potrebbe essere davvero clamoroso: la LND, infatti, potrebbe anche essere costretta ad annullare totalmente la stagione 2020-2021 dall’Eccellenza in giù, per poi scegliere, in un secondo momento, come procedere con le promozioni. Uno scenario incredibile, ma con gli sport dilettantistici fermi almeno fino al 5 marzo, diventa dura pensare ad un altro scenario.

Negli ultimi giorni sull’argomento dilettanti si è espresso anche il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia dopo che il tecnico della Vigor Lamezia Massimo Morgia, aveva pubblicato sui social una lettera dove si chiedeva chiarezza e decisioni per il futuro dei dilettanti.

«Personalmente non smetterò mai di operare affinché si possa tornare in campo – aggiunge Sibilia – in sicurezza, ma che si possa farlo e definitivamente. A tale riguardo la Lnd ha già provveduto, proprio nell’interesse di una categoria importante quale è l’Eccellenza, a cancellare tutte le competizioni a carattere nazionale che avrebbero potuto togliere spazi utili al massimo torneo regionale. Sulla sua conclusione è già stata avanzata e approvata dalla Figc, che è competente in materia, la richiesta di deroga all’articolo 49 delle Noif che disciplina l’esito dei campionati, sul quale sarà chiamato a pronunciarsi il Consiglio Direttivo della Lnd. Considerata l’attuale situazione epidemiologica e la prevista stretta alle misure di contenimento del contagio, ritengo che oggi sia quantomai prematuro immaginare come e quando le competizioni possano riprendere e concludersi».