Attualità

CORONAVIRUS: si rafforzano controlli e prevenzione nel Cilento

Si sono riuniti stamani 26 febbraio i prefetti di tutte le province della Campania ed il governatore Vincenzo De Luca per fare il punto sulle misure da prendere per fronteggiare il rischio Coronavirus. E’ attiva e diffusa una costante informazione sulla situazione in Regione Campania, sostenuta pure dal bollettino ufficiale della Protezione civile che costantemente aggiorna i dati relativi ai contagi e ai decessi legati al Covid 19. Attualmente non sarebbe stato certificato nessun contagio su tutto il territorio regionale, prese solo delle misure precauzionali nei confronti di persone provenienti dalle aree definite rosse, cioè interessate dalla diffusine della malattie da tutti coloro che rientrano dalle regioni colpite dal virus. E’ il caso di una donna che nella serata di ieri è stata accolta presso la tensostruttura dell’Ospedale san Luca di Vallo della Lucania, allestita proprio per azzerare gli accessi dei sospetti contagiati presso il pronto soccorso. La donna proveniente dalla provincia di Padova, afflitta da chiari sintomi influenzali, è stata accompagnata dai genitori presso il San Luca, per opportuni esami che scongiurino il contagio. La procedura attivata per la signora è quella prevista nel caso in cui si provenga da zone in cui è già diffuso il contagio e vi siano dei sintomi simil influenzali per i quali sono previsti accertamenti e d’obbligo il tampone, oltre che alla quarantena. Per chi, invece, proviene da quelle zone è obbligato a darne informazione tempestiva all’Asl e alle autorità competenti, a rispettare l’isolamento volontario, anche in assenza di sintomi.

E’ bene ribadire che il presidente della Regione più volte ha rassicurato la popolazione anche sul assoluto ottimo buon funzionamento delle strutture sanitarie elette a presidi di contenimento e cura della malattia, nel caso dovessero registrarsi casi di positività al virus, ma ogni sindaco del territorio, compatibilmente ai propri poteri di custodi della sicurezza e della salute dei cittadini hanno potuto adottare altre misure di prevenzione e predisposizione alla malattia: il sindaco di Castelnuovo Cilento, Eros Lamaida, al pari del suo omologo di Sassano, ma pure di Cava de Tirreni, ha disposto la chiusura di tutti i plessi scolastici, di ogni ordine e grado per procedere alla sanificazione degli ambienti. Non solo, è stata disposta la quarantena domiciliare per alcune persone provenienti dalla zona rossa di Codogno, in provincia di Lodi, e dall’area del Piacentino. Nella giornata di ieri, invece, alcuni sindaci hanno deciso di sospendere le sfilate del Carnevale, come a Sapri, mentre si sta valutando, in linea generale, di prendere ulteriori misure che limitino adunanze e manifestazioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina