Capaccio Paestum, troppi assembramenti: chiusi due locali

Capaccio Paestum, troppi assembramenti: chiusi due locali

9 Novembre 2020 0 Di Redazione

Capaccio Paestum, troppi assembramenti: chiusi due locali. Controlli serrati da parte delle forze dell’ordine.


Sono due i locali chiusi temporaneamente dalle forze dell’ordine in pochi giorni. In entrambi i casi la causa sono i troppi assembramenti e il mancato rispetto delle norme anti contagio anche se entrambe le direzioni si difendono pubblicamente sui sociale network.

Capaccio Paestum, troppi assembramenti: chiusi due locali

Ad essere chiuso per primo è stato il winebar “Il Calice” nella zona archeologica di Paestum. Per la vineria la chiusura è arrivata dopo numerose ammonizioni da parte delle forze dell’ordine che già in precedenza avevano fatto visita al rinomato luogo di aggregazione.

Nel pomeriggio di ieri lucchetti invece per un altro storico locale di Capaccio Paestum, il Dum Dum. Anche in questo caso cruciale un controllo delle forze dell’ordine. Dalla direzione però precisano: “Contrariamente a ciò che emerge su alcune testate locali, non c’erano “eccessivi assembramenti” ma due tavoli che eccedevano il numero previsto di posti a sedere e, ulteriormente, alcuni segni sulla pavimentazione per la delimitazione delle distanze sono risultati abrasi e quindi poco visibili. Anche se i commensali hanno dichiarato volontariamente alle forze dell’ordine di essersi spostati per loro iniziativa dai posti assegnati, è giusto e corretto che ci sia un’ammonizione”. 

(118)