AttualitàPRIMO PIANO

Campania, nuovo record di contagi per il 2021

Campania, nuovo record di contagi per il 2021. Sfondata quota tremila casi in un giorno.


I dati relativi alla pandemia di Coronavirus in Campania contenuti nell’ultimo bollettino dell’Unità di Crisi regionale parlano di 3.034 nuovi casi: è il dato più alto dal novembre del 2020. I casi sono emersi dall’analisi di 25.867 tamponi: vale a dire che il tasso di positività – rapporto positivi su tamponi analizzati – è ancora al di sopra del 10%.

A causa dell’aumento dei contagi e sulla previsione a breve termine della crescita della curva e della pressione sugli ospedali, così, il governatore campano Vincenzo De Luca ha deciso di emanare un’apposita ordinanza con la quale ha disposto la “chiusura al pubblico di parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, lungomari e piazze, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali aperti e alle abitazioni private”.

In arrivo inoltre una nuova stretta per tutta Italia, ma non tutti sono d’accordo. La situazione peggiora e le misure da zona gialla faticano a contenere la crescita dei contagi causati dalle varianti del Covid. E’ inoltre probabile che vengano fissate limitazioni in tutta Italia da zona rossa per il weekend di Pasqua. Ma tra i ministri c’è chi, a partire da Roberto Speranza, spinge per rafforzare le chiusure da subito in tutto il territorio nazionale, non solo nei fine settimana. 

“I nostri scienziati ci chiedono di assumere misure più rigorose e credo che sia giusto. Abbiamo di fronte a noi settimane non semplici ma anche la fiducia di vaccini che finalmente sono disponibili: stiamo per superare la soglia di 6 milioni di somministrazioni effettuate”, ha spiegato il ministro della Salute durante la trasmissione Accordi e Disaccordi, sottolineando la presenza delle varianti, in Italia come in altri Paesi.

Roberto Speranza, Ministro della Salute

Ma al contrario c’è chi non vorrebbe penalizzare ancora ristoranti e negozi, neanche nei weekend. Pd, M5s e Leu si collocano su una linea rigorista, Fi, Lega e Iv frenano su nuove misure nazionali generalizzate. Di qui la scelta di un supplemento di riflessione: si valuteranno i nuovi dati e ci si tornerà a confrontare nelle prossime ore con le Regioni, poi venerdì Draghi riunirà il Consiglio dei ministri per decidere come procedere.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina