AttualitàPRIMO PIANO

Campania, il report degli 007 del Ministero della Sanità

Campania, il report degli 007 del Ministero della Sanità che hanno condannato la regione alla zona rossa.


Se ne è parlato molto della visita degli 007 del ministero della Sanità presso gli ospedali della Campania. Oggi “Repubblica” ha pubblicato il sunto di quanto emerso dalle relazioni probabilmente fatali per l’arrivo della zona rossa.

I veicoli in coda

“Li hanno contati – scrive Repubblica – undici veicoli privati in sosta davanti all’ospedale con la bombola d’ossigeno fornita dal presidio”. Questo è uno degli scenari ai quali gli ispettori del ministro Speranza hanno dovuto trovarsi davanti ai propri occhi. Uno scenario che di certo ha pesato molto sulla valutazione finale.

Le criticità del “Cardarelli”

Una relazione di appena tre pagine, ma chiarissima, dalla quale emergono altre importantissime criticità. Come quella dei posti letto in terapia intensiva al “Cardarelli”. 72 sulla carta ma in sostanza 32 con il resto non attivabile a causa di mancanza di personale.

Il quadro, insomma, è critico. Si legge di “una fragilità del sistema e una mancanza di una più ampia puntuale programmazione”. Il report mette comunque in evidenza il gran lavoro di medici e personale ma tutto insufficiente, o quasi, di fronte alla situazione nella quale riversa la sanità della regione Campania dove, si legge infine, “è quasi totalmente assente il coordinamento”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina