Attualità

Camerota: Arpac revoca divieto di balneazione sulla spiaggia della Calanca

Niente divieto di balneazione dalla spiaggia della Calanca. Questo in sintesi è quanto emeeso da una nota stampa del Comune di Camerota che, ha voluto chiarire alcuni aspetti legati all’ordinanza di divieto di balneazione.

Secondo la maggioranza sorretta dal sindaco Scarpitta, “alcuni organi di stampa avrebbero destato allarme, facendo scappare flotte di turisti dalla spiaggia della Calanca e procurando un danno d’immagine ed erariale alle strutture balneari ubicate lungo quel tratto di costa”. Per dovere di cronaca, la spiaggia in data odierna, era come al solito affollata e nessuno dei bagnanti intercettati ha lamentato disservizi o altro.

Si è trattato dunque di un episodio sporadico, infatti la qualità delle acque del litorale di Camerota, sono estremamente positive, come testimoniano le analisi effettuate il 18 aprile 2018, il 16 maggio 2018 e il 13 giugno 2018.  Inoltre, proprio nella giornata di oggi, giovedì, l’Arpac, tramite una nota, ha comunicato al Comune di Camerota la revoca del divieto di balneazione.

«Si comunica l’esito favorevole delle analisi effettuate in data 17 luglio 2018 relative all’acqua di balneazione compresa nel tratto di costa sotto specificato» si legge nella missiva inviata anche al Ministero della Salute, alla Regione Campania e al Dipartimento di Prevenzione. La spiaggia della Calanca, le strutture balneari ubicate lungo il tratto e soprattutto le vacanze dei turisti al momento sono salve.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina