Blocco dei licenziamenti, sindacati soddisfatti

Blocco dei licenziamenti, sindacati soddisfatti

31 Ottobre 2020 0 Di Redazione

Blocco dei licenziamenti, sindacati soddisfatti. Il commento del segretario provinciale della Filca CISL Giuseppe Marchesano.


Blocco dei licenziamenti fino alla fine di marzo: il premier Giuseppe Conte va incontro alla richiesta dei sindacati e nel corso del nuovo confronto del governo con Cgil, Cisl e Uil annuncia loro la volontà di accogliere la richiesta reiterata in queste settimane, arrivando anche a minacciare lo sciopero generale, di prolungare ulteriormente il divieto di licenziare. Ma concede anche la cig Covid gratuita alle imprese.

In una “situazione complessa” come quella che il Paese sta vivendo, il governo “ritiene di dover fare uno sforzo finanziario ulteriore e dare un messaggio a tutto il mondo lavorativo di certezza e sicurezza”, sottolinea il presidente del Consiglio, puntando l’accento sulla protezione sociale. Una decisione che soddisfa quindi i sindacati, ma non scontenta neppure Confindustria.

Blocco dei licenziamenti, sindacati soddisfatti

“Essere usciti questa sera con una intesa ci consente di affrontare le giornate complicate per il paese e nei luoghi di lavoro con uno spirito positivo – scrive la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan -. E’ un passo avanti fondamentale, ci contavamo tanto”.

“La decisione assunta dal governo consente di dare sicuramente un minimo di serenità alla nostra gente. Va dato atto al Presidente del Consiglio, che ringraziamo, di avere compreso le ragioni e le preoccupazioni espresse in queste giornate dal sindacato” ha proseguito la leader della Cisl.

“La soluzione trovata ci offre un respiro lungo e rasserena tante persone che noi rappresentiamo e ci consente di lavorare alacremente per cambiare gli strumenti degli ammortizzatori e delle politiche attive che sicuramente si sono dimostrate fragile e deboli per tanti lavoratori. Rimangono aperte naturalmente le questioni che abbiamo posto sulla Legge di bilancio, su cui contiamo di avere nei prossimi giorni un confronto chiaro e produttivo con il Governo a cominciare dalle risorse per il rinnovo dei contratti pubblici e per la legge sulla non autosufficienza” – ha concluso la Segretaria Furlan.

Blocco dei licenziamenti, l’appello del Segretario provinciale della Filca-CISL Giuseppe Marchesano

Le criticità accolte dal Governo erano state sottolineate anche ad inizio ottobre dal Segretario provinciale della Filca-CISL Giuseppe Marchesano che aveva palesato il momento difficile di tutto il settore: Stiamo vivendo negli ultimi giorni – affermava il responsabile Filca Cisl Salerno – un riacutizzarsi della richiesta di accesso alla cassa integrazioni. L’incertezza e la paura per l’aumento del numero di casi Covid nella nostra provincia, sta di fatto provocando una forte contrazione delle attività lavorative edili”.

Per il futuro invece la speranza si chiama superbonus 110%: “La speranza di ripresa, ad oggi ha solo un nome, e si chiama speranzabonus (SuperBonus al 110%), che deve trovare strade di accesso più “leggere” dal punto di vista burocratico, naturalmente il tutto rinviato quando le condizioni climatiche saranno più stabili in poche parola la prossima primavera”.

(40)