Angri e Scafati, 18 contagi in due giorni

Angri e Scafati, 18 contagi in due giorni

21 Aprile 2020 0 Di Redazione

Cresce la preoccupazione tra Angri e Scafati dove negli ultimi due giorni si sono registrati ben diciotto contagi. Trema, dunque, l’Agro.

Leggi anche: Analisi sui dati in Campania (Parte II)

Scafati

Nella città di Scafati quattro dei nuovi positivi sono di origine marocchina, Tutti fanno parte della catena di contatti dei primi extracomunitari contagiati residenti per la maggior parte nel centro storico della città. Altri contagiati invece fanno parte di nuclei famigliari con già la presenza di un caso positivo. “Ho intenzione di lanciare un appello al presidente della Regione De Luca – ha dichiarato il sindaco Salvati – affinché possa aiutare noi sindaci nella gestione dei soggetti positivi domiciliati, che purtroppo diventano quasi sempre fonte di ulteriore contagio nell’ambito dello stesso nucleo familiare in cui sono inseriti, rappresentando un rischio concreto di infezione per gli altri familiari conviventi. La mia proposta, che sottoporrò al Governatore De Luca, è di prevedere l’isolamento dei soggetti positivi, allontanandoli dai contesti familiari”.

Leggi anche: Ciarambino attacca ancora De Luca

Angri

Nove nuovi casi a Scafati e ben trenta in totale, questo invece è il bilancio di Angri anche se il sindaco Ferraioli ha tranquillizzato il territorio dicendo di non trovarsi di fronte a un focolaio in città. Le cause dell’alto numero di contagi è senza dubbio avvenuto a causa di alcuni episodi di mancanza di rispetto delle ordinanze sindacali.

Rischio Zona Rossa

Chiaramente tutto il territorio è a rischio “Zona Rossa”, provvedimento però che non è ancora arrivato ma che senza dubbio potrebbe giungere con l’aumentare, ancora, dei casi in tutto il territorio.

(55)