CronacaPRIMO PIANO

Agropoli, salgono ancora i positivi: raggiunta quota 115

Continuano a salire i positivi nella città di Agropoli. Nel bollettino diramato ieri sera dall’ente vi sono venti nuovi positivi e tre nuove guarigioni per un totale di 115 contagiati in città, cifra record mai toccata dal comune cilentano. Ma nonostante i numeri possano spaventare il primo cittadino Adamo Coppola, come da indicazioni ministeriali, continua a tenere le scuole aperte, esclusa la “Cafarelli”. La scuola del “Moio”, origine del focolaio, resterà chiusa fino a mercoledì 15 dicembre.

Ma ad ogni modo ad esplicare la situazione è stato come sempre il primo cittadino che questa ha scritto un lungo post sulla propria pagina personale e non un video messaggio:

“Gran parte dei casi registrati in queste 48 ore sono ricollegabili a persone risultate positive nei giorni scorsi, già in isolamento – ha fatto sapere Coppola -. Per questo il rischio che dalle loro catene possano emergere nuovi positivi risulta ridotto. Oggi registriamo anche due nuovi contagi tra gli studenti: uno al liceo Gatto e un altro alla scuola Landolfì. I dirigenti hanno provveduto ad attivare la dad per le classi interessate, mentre i locali sono stati sanificati. So bene che questo, soprattutto per i genitori dei nostri scolari, è un momento di grande preoccupazione. Stiamo seguendo tutte le disposizioni previste dal Governo e dagli organi territoriali, non ultima una circolare del Prefetto di Salerno che invita a mantenere le scuole aperte.

Nonostante questo si è deciso di confermare la chiusura dell’istituto Cafarelli. Purtroppo ci troviamo ad affrontare questa situazione durante il periodo natalizio, nel quale l’affluenza in città aumenta notevolmente. Ecco perché vi invito a seguire le regole anti contagio e ad agire sempre con grande senso di responsabilità. Ho chiesto anche alla Polizia Municipale di intensificare i controlli, affinché sia garantito il rispetto delle regole. Domani ci confronteremo con i responsabili del Dipartimento di Prevenzione l, che in queste ultime 48 ore sono stati oberati di lavoro a causa dei contagi riscontrati in ambito scolastico in comune limitrofo, e come sempre vi forniremo tutte le necessarie informazioni sull’evolversi della situazione”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina