Agropoli: furti ripetuti, denunciato “Spicciolino”

Agropoli: furti ripetuti, denunciato “Spicciolino”

5 Febbraio 2021 0 Di Maria Emilia Cobucci

Agropoli: furti ripetuti, denunciato “Spicciolino”. Doppia operazione dei carabinieri.


Di Maria Emilia Cobucci

Una doppia operazione è stata messa in atto nel corso della giornata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Agropoli diretti dal Capitano Fabiola Garello.

Nello specifico a Capaccio Paestum, i militari della Stazione di Capaccio Scalo, nell’ambito di servizi finalizzati a contrastare il fenomeno dell’assenteismo negli uffici pubblici, hanno deferito in stato di libertà due dipendenti, responsabili di truffa aggravata in concorso. In particolare, nel corso della mattinata, i militari hanno sorpreso un dipendente del Comune recarsi presso il rilevatore delle presenze giornaliere della sede e timbrare due cartellini, uno appartenente a se stesso e l’altro appartenente ad un altro dipendente di una società che fornisce personale e sistemi di archiviazione digitale al citato ente, in quel momento ovviamente assente.

Di diversa natura, inveve, l’operaziene condotta dai militari nella città di Agropoli dove i Carabinieri attraverso una’attavità di indagine, condotta da diverso tempo, hanno potuto ricostruire la responsabilità penale di un soggetto del posto, già noto alle Forze dell’Ordine per episodi pregressi.

Furto e resistenza a pubblico ufficiale queste le condotte più frequenti del cosiddetto “Spicciolino”, questo il soprannome dell’uomo denuciato dalle forze dell’ordine, recentemente incastrato dalle immagini del sistema di videosorveglianza del comune di Agropoli, nel tentativo di sottrarre bidoni dell’immondizia e bombole del gas.

A suo carico, dunque, è scattata una denuncia a piede libero, che si aggiunge alle precedenti già formulate dai Carabinieri di Agropoli nei suoi confronti, responsabile di ulteriori furti nella città. Un’attività di indagine che ha offerto una risposta particolarmente positiva, in quanto le denunce formulate alla base dell’attività investigativa erano tutte contro ignoti.