Agropoli, dopo 38 edizioni si è fermato il Torneo Internazionale

Agropoli, dopo 38 edizioni si è fermato il Torneo Internazionale

12 Aprile 2020 0 Di Redazione

Pasqua per la città di Agropoli ha sempre significato Torneo Internazionale. E proprio oggi cresce la nostalgia per la trentanovesima edizione mai andata in scena a causa del coronavirus.

Il rammarico di Caciotta

Siamo tristi – dice Antono Inverso, ideatore e organizzatore – oggi avremmo dovuto fare il bilancio finale della manifestazione ma purtroppo siamo qui ad immaginare cosa sarebbe stata la trentanovesima edizione. Oltre 40 società avevano aderito per un totale di più di 100 squadre e almeno 2500 partecipanti.

In arrivo da tutto il Mondo

Per al 39esima edizione sarebbero arrivati come sempre da tutto il mondo: “Canada, Colombia, USA, Malta, Svezia, Belgio, Polonia, Slovacchia e ovviamente Italia le nazioni partecipanti. In tanti ci hanno scritto e mandato gli auguri – aggiunge Caciotta -. E’ stato un bel gesto segnale di quanto abbiamo lavorato bene in questi anni”.

Il ricordo delle passate edizioni

In questi giorni, per tenere vivo lo spirito della manifestazione, sono state pubblicate tante foto delle passate edizioni. La più speciale senza dubbio quella che ritrae Andriy Shevchenko, in posa con tutta la sua Dinamo Kyev, al termine della finale vinta.

Agropoli, dopo 38 edizioni si è fermato il Torneo Internazionale - Gwendalina.tv
Nel cerchio rosso: Andriy Shevchenko

Foto storiche delle passate edizioni

Il sindaco Coppola nei panni di calciatore

Tempi lontani che evocano tanti ricordi compreso quello di un Adamo Coppola, attuale sindaco di Agropoli, giovane calciatore.

Agropoli, dopo 38 edizioni si è fermato il Torneo Internazionale - Gwendalina.tv
Nel cerchio rosso: un giovane Adamo Coppola

Danno economico

Purtroppo l’annullamento della 39esima edizione non ha portato solo nostalgia ma anche un grande danno economico per tutto il territorio in quanto avrebbe come sempre alimentato gli ingressi turistici in tutto il Cilento e una grande copertura delle strutture ricettive.

Il futuro

Infine, ci dice sempre Caciotta, si lavora per una mini edizioni: “Stiamo pensando di poter recuperare una piccola edizione. Più che altro per dare continuità alla manifestazione. Vorremo farla a fine Giugno o Settembre ma di certo non possiamo stabilirlo ancora. L’unica certezza è che siamo pronti a far tornare tanti giovani calciatori ad inseguire il tanto amato pallone”.

Le finali 2019 in diretta sulla nostra TV

Nell’ultima edizione le finali più importanti furono trasmesse in diretta sulla nostra emittente:

Enrico Serrapede

(602)