Cronaca

PADULA – Domenica al museo: ingresso gratis alla Certosa

Ogni prima domenica del mese i musei e le aree archeologiche statali sono visitabili gratuitamente. E’ la prima applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato. Anche alla Certosa di San Lorenzo, a Padula, domenica   7 dicembre  2014 si entrerà gratis. Il Monumento gestito dalla Soprintendenza BAP di Salerno e Avellino, diretta da Gennaro Miccio, resterà aperto al pubblico osservando il seguente orario: 9.00/19.00 Inoltre, in concomitanza con la prima domenica del mese ad ingresso gratuito nei Musei statali, è prevista anche una giornata speciale in occasione della “Giornata nazionale dell’archeologia, del patrimonio artistico e del restauro”, anche la Certosa di Padula effettuerà un’apertura straordinaria – dalle ore 10.00 alle 19.00 – di numerose celle del Chiostro grande contenenti  installazioni di opere di Arte contemporanea della Rassegna triennale “Le Opere e i Giorni”, anni 2002-2004, organizzata dalla Soprintendenza BAP di SA e AV, curata dal critico A.Bonito Oliva. Saranno visitabili, tra le altre, installazioni di artisti di fama internazionale quali: Emilio Isgrò, Luigi Ontani. Sol Lewitt, Adrian Tranquilli, Enzo Cucchi, Ousmane Ndiaye Dago, Luca Patella, Jan Fabre, Mimmo Paladino e Tony Servillo, Robert Gligorov, Luca Pancrazzi. Ovviamente saranno visitabili tutti gli altri ambienti (Chiesa, Cucine, Refettorio, ecc.) normalmente inseriti nel percorso di visita.

di Emerenziana Sinagra

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato blocco pubblicitario

Abbiamo rilevato che hai attivato un software per il blocco delle pubblicità. La nostra testa online ha bisogno di queste inserzioni per rimanere attiva e garantire un servizio di qualità. Non ti chiediamo nulla se non di vedere qualche banner in cambio di notizie aggiornate. Grazie La TV di Gwendalina